USD, JPY Potrebbero Salire Mentre la Tensione USA-Cina Sull’Escalation di Hong Kong

In un mese di crescenti tensioni tra gli Stati Uniti e la Cina, potrebbe esserci una forte possibilità che l’USD, lo JPY aumentino. Il motivo è che molte tensioni politiche stanno turbinando in questo momento negli Stati Uniti e in Cina. Man mano che ci spostiamo ulteriormente verso giugno e verso settembre, le tensioni probabilmente si intensificheranno.

In questo momento, la Fed sta cercando di far uscire l’economia da una grave recessione, ma la forza dei mercati valutari dovrebbe aiutare l’USD, lo JPY a guadagnare un po ‘di forza in questo periodo dell’anno. Il dollaro USA, considerata la valuta più importante del mondo, sarà uno dei principali attori del commercio Forex durante l’estate. L’economia cinese è debole e la Federal Reserve americana sta cercando di alleviare la nazione da una recessione. Inoltre, gli Stati Uniti continuano a reprimere le transazioni economiche con la Cina.

D’altra parte, esiste la possibilità che il governo cinese possa non consentire più RMB nel mercato Forex statunitense. Ciò potrebbe causare una decelerazione in USD, vendite in JPY. Ciò significa che potrebbe esserci un aumento di USD, JPY durante i mesi estivi.

I trader Forex devono capire che, come sanno tutti i trader Forex, la forza di una valuta può influenzare il valore di tutte le altre valute. Sono tutti basati sul valore di una valuta specifica. Quando l’USD, lo JPY si indebolisce, anche l’EUR si indebolisce e quando l’USD, lo JPY si rafforza, l’euro aumenta. È una formula semplice che va così: la valuta più debole – la valuta più forte.

I commercianti di Forex devono sapere come navigare in queste complesse equazioni e capire come funziona lo scambio forex e come ciò influisce sui prezzi che scambiano. Devono anche sapere come fare ipotesi ponderate su dove andranno le valute in futuro.

I mercati valutari e valutari stanno attualmente attraversando un momento difficile nel decidere cosa succederà nei prossimi mesi. Le opinioni pubbliche degli Stati Uniti e della Cina stanno diventando più intense e c’è una probabilità che i governi degli Stati Uniti e della Cina giochino presto una dura partita a baseball.

Entrambe le parti potrebbero segnalare periodi di crisi economica e anche l’inflazione è un fattore determinante. Poiché non ci sono risposte facili ai problemi, il dollaro potrebbe non scendere più rispetto all’USD, allo JPY come negli anni passati.

Inoltre, il dollaro è diminuito per gran parte dell’ultimo anno e gli investitori in cerca di guadagni a breve termine stanno effettuando una scommessa a breve termine rispetto al dollaro. Alcuni stanno scommettendo sulla valuta degli Stati Uniti andando contro lo yen giapponese, mentre altri stanno ipotizzando che l’euro diventerà il principale partner commerciale del dollaro.

Molte delle grandi istituzioni che realizzano miliardi di dollari di profitti nel settore bancario stanno scommettendo contro il dollaro. Il Fondo monetario internazionale ha raccomandato che il dollaro valga più dell’euro. Molte banche sono già state coperte contro l’euro e il dollaro.

Anche se l’anno scorso l’euro è stato più forte di quanto lo sia oggi, sta ancora perdendo terreno rispetto al dollaro. Poiché il dollaro è sceso, così pure l’euro.

La grande domanda è se gli Stati Uniti decideranno di rafforzare il dollaro per svalutare l’euro. Se gli Stati Uniti non rispondono in modo positivo, è possibile che l’euro continui a rafforzarsi nei confronti dell’USD, dello JPY e dell’euro stesso.

Finché non vi sarà seguito su questo annuncio dell’euro, nel frattempo il dollaro potrebbe rimanere relativamente forte. Gli investitori prevedono che la Federal Reserve statunitense si allenerà sui tassi di interesse a settembre e, di conseguenza, il dollaro dovrebbe indebolirsi rispetto a USD, JPY ed Euro.