Previsione USD: calo del dollaro USA sui tagli della Fed, fiducia dei consumatori

Mentre la Federal Reserve si allontana dall’allentamento quantitativo (QE), il dollaro USA sta diminuendo. Si dice che molti mercati stiano valutando una debole prospettiva del dollaro USA, incluso il mercato azionario. Ciononostante, gli investitori stanno ancora aspettando un dollaro USA più debole per aumentare la fiducia e spingere l’economia fuori dalla depressione.

Anche la fiducia dei consumatori dovrebbe migliorare poiché la Federal Reserve continua a tagliare il proprio bilancio. Anche con tassi di interesse più bassi, il flusso di denaro verso il credito al consumo dovrebbe aumentare.

Per altri mercati, ci si potrebbe chiedere come la fiducia dei consumatori avrà un impatto sulla seconda economia più grande del mondo. Dopotutto, solo un anno fa, le banche e le istituzioni finanziarie erano scioccanti nel vedere il credito al consumo in recessione.

Da allora i consumatori hanno sperimentato un leggero aumento del loro potere di spesa poiché il tasso di disoccupazione è costantemente diminuito e si è registrato un miglioramento nella crescita dei salari. Mentre la spesa per consumi rappresenta quasi i due terzi del PIL, deve ancora riprendersi.

La fiducia dei consumatori ha continuato a migliorare negli ultimi mesi e la spesa dei consumatori è cresciuta al suo ritmo più rapido in tre anni. Una volta che la fiducia dei consumatori inizia a riprendersi, la ripresa economica dovrebbe decollare.

L’aumento del dollaro ha permesso di importare più merci straniere negli Stati Uniti. Mentre il dollaro è rimasto forte nei confronti della maggior parte delle valute, si è indebolito nei confronti della sterlina britannica, che è considerata un rifugio sicuro in periodi di incertezza.

Poiché la fiducia nel dollaro continua a rafforzarsi, aumenta anche la sterlina, mentre l’eurozona rimane stabile rispetto al dollaro. Ciò significa che, sebbene il mercato valutario possa essere ancora incerto sulla solidità dell’economia globale, sembra muoversi nella giusta direzione.

Bisogna tenere presente che la fiducia dei consumatori non è sempre direttamente collegata all’economia globale. Mentre il dollaro può essere più forte della sterlina, i consumatori in molti paesi in via di sviluppo possono rimanere pessimisti sul valore futuro della loro valuta, poiché rimangono dipendenti dai dollari statunitensi per sopravvivere.

Bisogna tenere presente che la fiducia dei consumatori non è sempre direttamente collegata all’economia globale. Mentre il dollaro può essere più forte della sterlina, i consumatori in molti paesi in via di sviluppo possono rimanere pessimisti sul valore futuro della loro valuta, poiché rimangono dipendenti dai dollari statunitensi per sopravvivere.

Uno non dovrebbe anticipare se stessi, poiché la direzione della fiducia dei consumatori nel prossimo futuro è meno chiara. Una cosa è certa che, mentre continua il calo del tasso di disoccupazione, sembra che il tasso di disoccupazione nelle economie sviluppate abbia iniziato a salire.

Per questi motivi, sembra che la fiducia dei consumatori rimarrà forte. L’unica cosa certa è che, nonostante alcune incertezze, si prevede che le economie del mondo inizieranno a risalire verso la salute.

La buona notizia è che, mentre la fiducia dei consumatori è influenzata da tutti gli aspetti dell’economia globale, non vi è dubbio che gli Stati Uniti siano emersi più forti di quanto non fossero prima della crisi. Questo è un altro motivo per cui il dollaro sembra rafforzarsi, e ora i consumatori sono fiduciosi che il dollaro si rafforzerà soltanto.