GBP / USD: più basso – Commerzbank

Sotto il programma corrente è fisso e basso come il tasso di deposito. Tutti i tassi di cambio della sterlina sono stati volatili nel 2019, ma in particolare durante il mese di marzo. Quindi le medie sono anche tra 0 e 1. Molti dicono che vedrebbero il calo della sterlina verso l’euro verso la parità e il calo della sterlina verso il dollaro almeno fino a 1,20. Il tasso di interesse sui prestiti è meno favorevole rispetto a TLTRO-II in quanto è indicizzato al tasso refi durante la vita dell’operazione.

Per mantenere bassi i tassi di interesse, la Banca del Giappone acquista titoli di stato e altre attività. Si prevede che spingerà ulteriormente i tassi di interesse in territorio negativo e compierà qualche tipo di aggiustamento al suo programma di acquisto di obbligazioni, ma dopo che la banca ha deluso molti mercati a dicembre, gli operatori commerciali sono riluttanti a scommettere pesantemente contro l’euro. La Deutsche Bank sta affrontando una resistenza da parte dei principali azionisti del Qatar ai suoi piani di fusione con Commerzbank AG, secondo Bloomberg citando quattro persone che hanno familiarità con la questione. Al momento, la banca europea emette ancora miliardi di nuovi euro acquistando attività come le obbligazioni. Se tutte le banche centrali si prendono cura di indebolire le loro valute, è difficile stabilire una nuova tendenza “, ha dichiarato Leuchtmann di Commerz. La Banca centrale europea (BCE) potrebbe aver mantenuto la sua posizione cautamente ottimista sull’economia dell’Eurozona, ma i mercati rimangono ansiosi.

Se la crescita degli Stati Uniti dovesse rallentare più del previsto, gli investitori potrebbero abbassare le loro aspettative sulla performance futura degli Stati Uniti. La divergente crescita economica tra gli Stati Uniti e l’Europa potrebbe anche deprimere l’euro. I mercati sono leggermente innervati, “Il dollaro USA (USD) ha beneficiato in particolare della debolezza dell’euro nell’ultima settimana. Il mercato rimane sostenuto dal trend al rialzo 2016-2019 a 1.1307.

Tradizionalmente lo yen giapponese è un bene rifugio sicuro. L’euro è sceso dopo che la Banca centrale europea (BCE) ha annunciato che avrebbe reso disponibili miliardi di euro alle banche dell’Eurozona a tassi economici per cercare di rinvigorire i prestiti all’economia. Come il Rand sudafricano e il siclo israeliano, potrebbe risentire anche dell’aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti. Inoltre, l’indebolimento dell’euro è dovuto al declassamento delle previsioni di crescita e inflazione della BCE che sembrano essere state ridotte più di quanto i mercati si aspettassero.

L’inflazione rimane bassa in Israele e la banca di Israele non aumenterà l’inflazione in tempi brevi. Infatti, gli ultimi dati mostrano che sta aumentando. L’inflazione sottostante continua a essere attenuata.